Olympia Region Seefeld – step1

Olympia Region Seefeld (Austria) Martedì 07 Agosto 2012

Dopo mesi di attesa finalmente è arrivato il momento di caricare all’inverosimile la macchina per le vacanze 2012. Abbigliamento da caldo, da freddo, da passeggiata, da escursione, da piscina, da mountainbike ecc. tutto meticolosamente separato e compattato da poter essere caricato secondo un preciso schema che non lasci spazi a variazioni pena il rifiuto di una o più valigie.

Sveglia all’alba e pronti via per la mia amata Austria e più precisamente la regione Olimpica di Seefeld, a 30 km da Innsbruck, un altopiano a 1100 metri di altitudine. Dove è possibile praticare escursioni a 360°, con salite di tutti i tipi, con ampi spazi in piano dove è possibile recuperare o defaticare. Inoltre è possibile fare tour lunghi con importanti dislivelli dai panorami esaltanti. Qui il ciclista è considerato il primo turista per il quale hanno preparato, negli anni, oltre 500 km tra sentieri segnati più altrettanti da scoprire.

Dopo aver scaricato e sistemato tutto nel nostro appartamento controllo che i “mezzi” siano così come li ho lasciati, il viaggio è lungo, non vorrei che qualcosa sia andato fuori posto.

Quest’anno sono il primo a giungere a Leutasch, paese dell’altopiano Olimpico che ci ospita, per poi essere raggiunto, nei prossimi giorni da Mauro, Riccardo ed Enrico (iscritti al team) ed altri amici cosi da formare un gruppo di 23 persone che occuperanno allegramente un’intera Landhaus.

Non perdo tempo e dopo aver festeggiato il compleanno di Annalisa con una fantastica Sacher, torta prodotta in loco, mi preparo per la prima escursione con l’intento di tornare nei tempi prestabiliti e dare la possibilità anche a mia moglie di togliere le “ragnatele” dalle loro bici

Parto subito per la Gaistal, una magnifica valle dalla quale si diramano una serie di salite molto impegnative pronto a percorrere un classico itinerario di circa 40 km. con 1000 mt di dislivello totali … giusto per scaldarmi un po’!!

Dopo i primi chilometri di riscaldamento affronto il primo muro di circa 800 mt che mi porta all’inizio della Gaistal dove incomincio ad incontrare i primi escursionisti. Non ci sono molti agonisti però tantissimi amanti della mtb che partono al mattino, con zaini, e rientrano alla sera. Molto in voga è la “bike & run” che permette di raggiungere in bici i punti iniziali per le salite, per poi proseguire a piedi fin su alle vette prestabilite, lontane dai centri abitati.

Provo ad usare la macchina fotografica imitando il mio amico Antonino ma …. Con scarso successo!!

Il clima è fantastico, 20 gradi, con un sole che scalda piacevolmente. A un certo punto il percorso si “indurisce” e dopo 12 km quando affronto la salita che porta alla Pestkappelle, a 1600 mt di altezza, la scarsa abitudine a salire inizia a farsi sentire. Sono sicuro che con meno torte Sacher e qualche rapporto in più avei affrontato il tragitto con molta più agilità

Al bivio proseguo per il rifugio Hochfeldernalm a 1750 mt dove incontro molti escursionisti intenti a rifocillarsi con fiumi di birra e piatti di Kaiserschmarren (frittata dolce con uvetta da unire alla mousse di mela o crema) e ne approfitto per una breve sosta.

Riprendo il mio giro con una veloce e ripida discesa verso Ehrwalder Alm (1500 mt) in pratica la parte opposta della Gaistal che è disegnata sull’asse Est/Ovest con una lunghezza di circa 20 km.

Giunto a Ehrwalder giro a sinistra a riprendo a salire per circa 1 km con 200 mt di dislivello per poi iniziare la lunga discesa per il ritorno a casa passando per il grazioso laghetto del Iglesee

Arrivo all’inizio del mio giro ma non proseguo per la strada principale, tra l’altro molto frequentata, provo una deviazione inedita salendo per circa 2 km e 180 mt di dislivello per poi buttarmi giù a tutta verso la base passando per un fantastico bosco poco frequentato e pertanto meno rischioso.

Giunto tra i miei familiari prima di portare i bimbi ad una partitella di calcio su un campo professionale e incredibilmente libero all’uso, penso alle fantastiche escursioni che mi aspettano nei prossimi giorni sia in Mtb che a piedi, con particolare attesa per il Bike Events Specialized di Seefeld del 14- 15 agosto.

Ho già visto la location preparata per i rivenditori del Nord Europa, ho tentato l’entrata mostrando il mio tesserino agonistico senza successo, rimanendo folgorato dalla grande quantità di bici presenti con una stima di circa 500 S-Works da strada e Mtb. Mi sento un bambino pronto ad entrare nel “paese dei balocchi”!!!

 

Lascia un commento